Pages

Sunday, November 29, 2015

Adotta un mondo di sì

Oggi vi voglio parlare di un argomento meno frivolo del solito ma che mi sta molto a cuore.              
       
Agostino è nato con la sindrome di Charge, una patologia rara che comporta gravi problemi all'udito e alla vista, ai quali si aggiungono difficoltà nella respirazione, malformazioni cardiache e ritardi nella crescita e nello sviluppo cognitivo. 

Agostino trascorre i primi 8 mesi della sua vita in ospedale, trattato da malato e non da bambino, di qui la decisione di trasferirlo al centro di Osimo per affidarlo alle amorevoli cure dell'équipe di Lega del Filo d'Oro che crea un programma di fisioterapia ideato e sviluppato per consentire ad Agostino di imparare a stare seduto e per consentirgli infine anche di camminare. A poco a poco Agostino sta imparando anche il linguaggio dei segni e, come la maggior parte dei bambini, la prima parola che ha imparato a riprodurre è “mamma”.
 
Ho scoperto della campagna messa in piedi dalla Lega del Filo D’Oro “Adotta un mondo di sì”. Di cosa si tratta? 

La Lega del Filo d'oro non aiuta solo i bambini e le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali a sfruttare al meglio le proprie potenzialità, ma supporta anche le famiglie, offrendo sostegno per consentire ai genitori di stare vicini ai propri bambini nel modo migliore.

La campagna Adotta un mondo di sì si pone come obiettivo principale quello di aiutare i bimbi come Agostino e le loro famiglie garantendogli assistenza da parte di specialisti che riescono a migliorare la qualità di vita dei bambini, consentendogli di fare progressi giorno dopo giorno. Per fare tutto questo Lega del Filo d'Oro ha bisogno di aiuto, ha bisogno di fondi per fare in modo che anche altri bambini possano migliorare e crescere, proprio come è successo ad Agostino.

Aderendo all'iniziativa Adotta un mondo di sì le persone possono scegliere di donare 10, 20 o 30 euro al mese per supportare le iniziative di Lega del Filo D'oro. Iniziative che sono splendidamente rappresentate dalla lettera che la mamma di Agostino, Samuela, ha scritto al proprio bambino, evidenziando tutto ciò che Lega del Filo D'oro ha fatto per lui.

E allora facciamo un regalo di Natale alla nostra anima e a queste famiglie, donando 10, 20 o 30 euro al mese.

Vi lascio con la meravigliosa lettera scritta dalla mamma di Agostino:

Caro Agostino, bambino mio, anche se sei ancora piccolo, mi hai già insegnato tante cose. La più importante di tutte è che non esistono i “no”. Che c’è sempre un “sì”, una possibilità, una speranza in ogni situazione.
L’ho capito quando un giorno hai fatto un gesto banale per tutti i bambini, ma non per te. Ti sei toccato il volto con il piccolo pugno per dire “mamma” nella tua nuova lingua, quella dei segni.
Ma all’inizio, per me, è stato difficile. Quando sei nato, non respiravi, dopo 20 giorni hanno operato il tuo cuoricino e poi ancora tante altre operazioni. Sei rimasto 8 mesi disteso in un letto. Caro amore, pensavo di non farcela, pensavo di essere sola, ma c’eri tu. Anche se non volevi neppure essere toccato.
E poi io e il tuo papà ti abbiamo portato alla Lega del Filo d’Oro, dove abbiamo trovato tante persone disposte a trovare quei “sì” che nessuno aveva ancora visto.
Così sei tornato a essere un bambino, non più un piccolo malato. Piano piano tutto quello che in ospedale sembrava impensabile si è realizzato. Ti hanno aiutato a esprimere i tuoi bisogni, anche se non riesci ancora a parlare. Hai iniziato a fare i primi passi, quando non riuscivi nemmeno a restare seduto.
Nessuno riusciva a capirti ed eri sempre arrabbiato. Con pazienza e amore ti hanno fatto uscire da quell’isolamento buio e silenzioso che ci separava. Come sembrano lontani quei momenti, a guardarti ora accanto a tuo fratello e con il tuo papà, che cerchi un abbraccio e le coccole, o che ti illumini in un sorriso sentendo le vibrazioni del pianoforte quando la tua manina si appoggia sui tasti.
Non avevi mai giocato e oggi ti diverti a far scorrere tra le mani i fagioli e a giocare con la palla. Adesso, come tutti i bambini della tua età, stai andando alla scuola materna. È un nuovo mondo da scoprire e, anche questa volta, insieme ce la faremo.
Ora lo so, i “no” non esistono e sei tu che me l’hai insegnato. Continueremo a cercare insieme tutti i “sì” che potremo trovare nel tuo futuro e non saremo più soli, perché accanto a a noi ci saranno sempre la Lega del Filo d’Oro e tutte le persone che la sostengono.
Ti voglio tanto bene!
 La tua mamma

No comments:

Post a Comment

Thanx for your comment!! I read them all! :)